Ecco perché queste tecniche per attirare denaro e diventare ricchi non funzionano (quasi) mai

Daria & MaximilianIntervisteLascia un Commento

Tempo di lettura: 7 minuti

Io e Daria siamo finalmente arrivati in Irlanda.

La nostra presenza qui, nell’Isola di Smeraldo, è in qualche modo legata al denaro, anche se non siamo qui “per pagare meno tasse”, come fanno tanti italiani (e non possiamo certo dar loro torto…).

Non abbiamo scelto di venire qui basandoci su criteri razionali. La verità è che abbiamo ricevuto chiare direttive “dall’alto” e non potevamo sottrarci alla direzione che ci è stata indicata e che avremmo dovuto seguire già un po’ di tempo fa. Fosse stato per noi, avremmo continuato a vivere nelle nostre amate colline, vicino alla nostra famiglia e ai nostri amici più intimi, continuando a seguire le nostre abitudini.

E invece siamo arrivati qui, in un luogo sconosciuto, affascinante, con una natura rigogliosa e grandi spazi aperti, un clima un po’ strano (per noi italiani), gente cordiale e disponibile, sempre pronta a scambiare due chiacchiere, anche se spesso non riusciamo a capire una parola di quello che ci dicono, con il loro accento decisamente irish 🙂

Il primo impatto con l’Irlanda non è stato dei più facili. L’economia irlandese è in forte ripresa, tanti stranieri arrivano ogni giorno per cercare fortuna nelle poche città irlandesi in cui si concentrano le maggiori opportunità di lavoro. Trovare casa non è stato facile, c’è troppa richiesta e poca offerta, inoltre i prezzi sono schizzati alle stelle. Anche sul lavoro c’è molta competizione e qui tutto è basato sul merito, il talento e la voglia di fare.

La vita qui è abbastanza cara, anche se tutto sommato non è più cara che nelle grandi città italiane.

Per la nostra famiglia, una delle preoccupazioni più grandi adesso è proprio quella del denaro. Ci basteranno i soldi? Riusciremo a cavarcela con il nostro lavoro e le nostre sole forze, lavorando da casa come abbiamo sempre fatto negli ultimi anni? Ce la faremo a mantenere i nostri figli e a garantire loro tutto ciò di cui hanno bisogno?

La nostra mente si fa mille problemi e cerca le soluzioni nell’unico modo che conosce: basandosi su quello che già conosce e… preoccupandosi, continuando a pensare incessantemente al problema del denaro.

Come se la preoccupazione e il pensiero costante sul denaro potessero in qualche modo risolvere il problema.

E invece non lo fanno!

Certo, darsi un obiettivo e una direzione è importante, definire una strategia e pianificare un percorso da seguire facilita molto le cose, ma alla fine il risultato dipende soprattutto dal nostro stato d’animo e dalla nostra focalizzazione.

Mi spiego meglio.

Se sono costantemente concentrato sul PROBLEMA del denaro, la mia focalizzazione sarà sempre sulla MANCANZA. Quindi continuerò a concentrarmi su tutto quello che mi fa PERDERE denaro (ad esempio le bollette da pagare, l’affitto molto caro, le spese impreviste, una multa inaspettata, eccetera). Essendo sempre concentrata sul problema della perdita di denaro, la mia mente non ha tempo né spazio per concentrarsi sull’aspetto opposto, quello dell’ABBONDANZA, del GUADAGNO e quindi della SOLUZIONE.

Forse avrai sentito parlare della Legge di Attrazione e di libri come “The Secret”. Beh, sì, in parte sto parlando anche di questo, ma la questione è davvero molto più semplice di così.

Quello che sto dicendo è che se la mia mente si concentra sul problema, tutta l’attenzione viene focalizzata lì e la mente si PERDE le opportunità che le passano sotto il naso ogni istante.

Per dirla con un esempio banale e assurdo, ma molto chiaro, se io sono concentrato sul cercare le monetine da 1 centesimo in terra, non vedrò le banconote da 500 euro che svolazzano nell’aria (ok, non ci sono banconote da 500 euro che svolazzano nell’aria… oppure sei tu che non le hai mai viste perché hai questa convinzione?).

Se questo esempio non ti convince, lascia che ti spieghi la cosa in altri termini.

La nostra mente razionale prende le decisioni basandosi sulla memoria delle esperienze passate e sul modo in cui le giudica. Se in passato ho guadagnato i soldi in un certo modo e quei soldi mi sono serviti per mangiare, pagare le bollette e l’affitto della casa, allora la modalità deve per forza essere quella. Pianifico tutto con precisione, mi convinco che per avere successo e potercela fare le cose devono andare esattamente come ho previsto. E se le cose non vanno come ho previsto, allora nascono i problemi, le ansie, le preoccupazioni.

Se in passato per andare con successo dal punto A al punto C sono passato attraverso il punto B, deve essere così anche stavolta.

Ma la vita non è così.

La nostra mente ha una visione molto, molto, molto limitata.

Mentre invecchiamo e diventiamo rigidi, sempre più spesso succede che la nostra mente vuole andare dal punto A al punto C passando per B, come ha sempre fatto. E guai se non è così!

Invece la vita spesso per portarci da A a C vuole farci passare per X, Y e Z, anche se la cosa sembra assurda, totalmente sconnessa, una perdita di tempo e anche di denaro, e così via. E noi sbattiamo la testa contro al muro perché vogliamo a tutti i costi passare per B, quando sarebbe stato molto più semplice AFFIDARSI, avere fiducia, mantenere comunque l’obiettivo e seguire il flusso degli eventi senza giudicare tutto a priori, evitando di basarci solo sulle esperienze del passato.

E qui entra in gioco un altro aspetto fondamentale legato al denaro.

Per cosa mi serve il denaro? Spesso le persone vogliono il denaro “fine a se stesso”. Perché quando c’è il denaro, tutti i problemi sono risolti. In realtà, se ci facciamo la giusta domanda, scopriamo che cerchiamo il denaro come tramite per ottenere qualcos’altro. Quasi nessuno vuole il denaro “fine a se stesso”. Quasi tutti noi vogliamo il denaro perché con quel denaro possiamo ottenere qualcosa.

Sicurezza per la nostra famiglia? Prestigio? Felicità? Divertimento? Una vecchiaia tranquilla? La cura di una malattia? Un viaggio? La casa dei nostri sogni? Un’automobile veloce e potente? Sesso? E chissà cos’altro…

Sin da bambini siamo stati abituati a pensare che queste cose le possiamo raggiungere solo attraverso il denaro.

Beh, per fortuna le cose non stanno esattamente così, per due motivi.

  1. Non è detto che queste cose le possiamo raggiungere solo grazie al denaro. Ci sono molti altri modi per arrivare dal punto A al punto C, non necessariamente passando da B (il denaro). Il problema è che la nostra mente non li vede, perché non li ha mai sperimentati. Mantenere l’obiettivo finale (che non è il denaro, ma il risultato che vogliamo ottenere), smettere di concentrarci sul finto problema del denaro e lasciare che la vita ci guidi nella direzione giusta può aiutarci ad arrivare sani e salvi alla meta desiderata, passando per strade di cui non sospettavamo nemmeno l’esistenza.
  2. Non è detto che ciò che desideriamo sia la cosa giusta per noi. Ad esempio, c’è chi desidera un’automobile veloce e potente, quindi gli serve il denaro per comprarla. Ma perché vuole quell’automobile? Forse perché in realtà vuole più prestigio o più successo con le donne? Forse perché vuole dimostrare che ce l’ha fatta e che ora è diventato “qualcuno”? Beh, non è detto che ottenere l’automobile sia il modo migliore per risolvere questo problema. E la vita, nella sua saggezza, potrebbe avere altri piani per questa persona, per farle ottenere la vera felicità. Spesso la nostra insistenza a voler fare di testa nostra, a volere che le cose vadano esattamente come decidiamo noi, è la causa principale dei nostri problemi e delle nostre sofferenze.

E allora qual è il modo migliore per fare tanti soldi e diventare ricchi?

Ecco, ci risiamo!

Continuo a pensare che The Secret abbia fatto più danni che altro… almeno per chi non ha capito di cosa veramente parla la Legge di Attrazione.

Perché continuiamo a pensare che la nostra felicità dipenda dall’abbondanza di denaro? O peggio, perché continuiamo a pensare che la nostra infelicità dipenda dalla mancanza di denaro?

La Legge di Attrazione dice fondamentalmente questo: la tua condizione esteriore rispecchia la tua condizione interiore.

Se hai un problema di denaro nella tua vita, è perché dentro di te stai vivendo una condizione di miseria (che non ha nulla a che fare con il denaro). E di fatto la carenza di denaro nella tua vita non è mai il vero problema: infatti il vero problema è ciò che a causa della mancanza di denaro stai sperimentando e che ti fa soffrire.

Ad esempio c’è chi per mancanza di denaro si ritrova abbandonato dalla moglie o dal marito. O c’è chi per mancanza di denaro non può nutrirsi correttamente e si ammala. C’è chi si sente umiliato, chi si sente un fallito, chi è costretto a fare lavori da schiavo, chi a diventare un criminale, e così via.

La Legge di Attrazione dice che tutto ciò che si manifesta nella tua vita esteriore, dipende dal tuo stato interiore.

Non possiamo attrarre il denaro, così come non possiamo attrarre il sole. Possiamo metterci al sole o all’ombra, questo sì. Il sole è bello e riscalda, ma a volte c’è un sole così forte che possiamo scottarci. E quando c’è nuvolo il sole ci manca e la giornata si raffredda, ma certe volte il cielo nuvoloso ci dà sollievo dopo una giornata afosa.

Tutto sta nel chiedersi veramente, sinceramente, di cosa abbiamo veramente bisogno e cosa ci fa veramente paura.

Il vero The Secret, il vero segreto, è che il denaro non è la causa della sofferenza o della felicità. Il denaro è solo la CONSEGUENZA!

E’ come dire che la spia rossa della benzina che si accende nel cruscotto dell’automobile è la causa del serbatoio vuoto… Invece è la conseguenza!

Io e Daria ci confrontiamo ogni giorno con questi insegnamenti. Soprattutto ora che siamo in una terra sconosciuta, contando solo sulle nostre forze e le nostre risorse, con pochi soldi da parte e senza un lavoro sicuro (ok, nessun lavoro è sicuro, ma per molti questa è una rassicurante illusione di stabilità).

Possiamo dire di aver assimilato questi insegnamenti e di averli fatti nostri? Beh, non del tutto… Ma ci stiamo lavorando, ogni giorno. Ed essere qui in Irlanda è una grandissima opportunità per mantenere lo scopo e la direzione senza lasciarci scoraggiare dalle nostre paure e dai condizionamenti del passato, a cui la nostra mente è stata sottoposta sin dalla nascita.

Le paure ci sono ancora… e forse ci saranno sempre. Non lo so se sia possibile sradicare 40 anni di condizionamenti così, da un giorno all’altro, chi lo sa. L’importante è saperle gestire. L’importante è imparare a controllare la nostra mente, perché è lei che genera le paure e alla fine tutti i problemi.

Per fortuna ci sono persone molto in gamba che ci aiutano in questo percorso per migliorare il nostro rapporto con il denaro, l’abbondanza e la felicità.

Una di queste persone è Josè Scafarelli, che abbiamo intervistato in questo nuovo episodio del nostro podcast.

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-20/

Josè ha focalizzato le sue ricerche sul rapporto tra Spiritualità e Ricchezza (denaro) e ha realizzato Ricchezza Vera, il percorso di consapevolezza verso la ricchezza materiale. Ha scritto diversi ebook sull’argomento e conduce corsi sia dal vivo che online per aiutare le persone a migliorare il rapporto con il denaro e la ricchezza.

I suoi consigli ci sono stati molto utili per affrontare questo periodo di difficoltà e per scoprire che in realtà le difficoltà sono solo paure nella nostra mente!!! (paure che ci fanno star male anche se in verità il problema non si è mai verificato e non siamo mai rimasti a corto di denaro… com’è strana la nostra mente 🙂

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-20/

Dopo aver ascoltato l’episodio, lascia un commento alla pagina del podcast e facci sapere cosa ne pensi! Sulla pagina del podcast troverai anche gli E-Book e le risorse da scaricare che Josè ha voluto offrire gratuitamente alla Tribù di Supernatural Café (questa sì che è abbondanza!)

Un abbraccio e tanta felicità!

Maximilian & Daria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.