Dimmi come mangi e ti dirò chi sei. Ecco il segreto della longevità

Daria & MaximilianIntervisteLascia un Commento

Tempo di lettura: 4 minuti

Di cosa ci nutriamo noi? E di cosa nutriamo i nostri bambini?

Che cos’è il nutrimento?

Se qualcuno ci rivolgesse questa domanda, cosa diremmo? Anche se la risposta può apparire scontata, non è affatto così.

Tendenzialmente siamo portati ad associare la parola nutrimento a qualcosa di materiale, di fisico, e quindi, ad esempio, al cibo e all’acqua, che nutrono il nostro corpo. Ma, per quanto il cibo e l’acqua siano ingredienti fondamentali per una crescita sana ed armoniosa, essi non sono gli unici.

Come in cucina, per ottenere una pietanza appetitosa, completa, equilibrata, in grado di soddisfare gusto, vista, olfatto e, perché no, anche il tatto, si ricerca quell’alchimia perfetta di ingredienti e di sapori, così nella vita di tutti i giorni, nostra e dei nostri bambini, è importante ricercare la stessa completezza sensoriale ed emozionale.

Certamente il cibo è nutrimento. Un cibo sano e naturale, cucinato nel modo giusto e preparato con amore è una delle migliori medicine, sia per il corpo che per l’anima, perché entra in noi e pervade ogni nostra singola cellula apportando energia e salute.

Anche l’acqua è nutrimento. Noi stessi siamo acqua, il nostro corpo infatti è costituito da circa il 70% di liquidi. Più l’acqua che ingeriamo è pura e vitale, maggiore sarà l’energia che ne ricaveremo. Chi non ha mai provato quella sensazione di purificazione e di leggerezza sorseggiando acqua fresca zampillante da una fonte lungo un sentiero di montagna?

L’aria è nutrimento. Ogni volta che respiriamo a pieni polmoni, e lasciamo penetrare aria pulita dentro di noi, ci sentiamo rigenerati e tranquilli, uno stato di rilassamento e pace interiore ci pervade. Cosa c’è allora di meglio che passare più tempo possibile all’aria aperta? Che sia estate o inverno, se respiriamo aria pulita anche noi ci sentiamo puliti, e la nostra energia aumenta. Se al contrario respiriamo aria inquinata, ci sentiamo stanchi e irritabili, fino a provare, a volte, anche un senso di malessere fisico.

Il sole è nutrimento. I raggi solari, oltre ai molteplici benefici sul nostro corpo (quali il miglior assorbimento della vitamina D3) hanno notevoli influssi anche sulle nostre emozioni e sui nostri stati d’animo, predisponendoci maggiormente alla felicità e alla positività.

Il movimento è nutrimento. Camminare, saltare, correre, toccare, spingere, tirare, rotolare, scivolare, arrampicarsi, giocare… Ogni movimento ci permette di scoprire ed esplorare ciò che ci circonda, e allo stesso tempo ci porta a conoscere meglio noi stessi, ad entrare in contatto con la nostra parte più intima e nascosta. E dopo tanto muoversi e fare, di cosa dobbiamo nutrire il nostro corpo e la nostra mente? Ma di riposo ovviamente! Un buon sonno ristoratore è quello che ci vuole per ricaricarci e farci ripartire alla scoperta del mondo con tanta nuova energia.

Ancora, sono nutrimento: le impressioni e i pensieri. Le impressioni e i pensieri positivi ci ricaricano influenzando fortemente i nostri stati d’animo. Tutti noi abbiamo provato sulla nostra pelle come uno stato d’animo positivo ci faccia sentire bene e in pace, pieni di energia, mentre al contrario uno stato d’animo negativo ci faccia sentire stanchi e demotivati.

Noi non siamo solamente un corpo dalle funzioni meccaniche, ma degli organismi complessi, in cui ogni parte ha il suo ruolo e la sua ragione d’essere: se ognuna di queste parti viene nutrita e curata, allora noi viviamo in equilibrio ed armonia. Per crescere bene è importante che curiamo tutti questi aspetti, senza tralasciarne nemmeno uno.

Ho conosciuto Lena Tritto due anni fa. Con altre mamme avevamo avviato un progetto educativo in fattoria, e stavamo cercando una persona esperta in alimentazione che potesse crearci un menù mensile per i nostri piccoli, che fosse ovviamente in armonia con le stagioni e con i bisogni dei nostri figli che trascorrevano all’aria aperta la maggioranza del tempo.

Lena è un’appassionata insegnante di cucina e consulente di alimentazione energetica secondo la Medicina cinese, e da diversi anni organizza e dirige laboratori di cucina per famiglie, per ragazzi delle scuole elementari ed ultimamente per cuoche e personale di cucina degli asili nido e scuole dell’infanzia.

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-39/

Incontrare Lena è stato, oltre che un grande piacere, una grandissima scoperta: con lei abbiamo incontrato l’approccio energetico all’alimentazione della medicina cinese, e abbiamo scoperto le proprietà “termiche” degli alimenti. Abbiamo imparato che ci sono cibi che riscaldano e cibi che raffreddano, e come le varie modalità di cottura possano, in parte, modificare queste proprietà. Con Lena abbiamo svolto un’esperienza indimenticabile di scuola di cucina, in cui tutte noi mamme ci siamo trovate e abbiamo messo le mani in pasta, per poi concludere la lezione con un’allegra tavola imbandita per la gioia di grandi e piccini! Questo per me è il significato della parola nutrimento: nutrire noi stessi e i nostri bambini di sensazioni, di impressioni, di energia e di amore, e in quella giornata ne abbiamo fatto una buona scorta!

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-39/

E’ stata davvero una lezione di nutrimento sotto tutti gli aspetti: sia fisico che emotivo-spirituale! E mi ha fatto capire quanto sia importante mettere tutta la nostra attenzione e il nostro amore nella preparazione del cibo. Un antico proverbio cinese dice: “Se vuoi un buon cibo cucinalo tu stesso”. Partiamo da qui, poi c’è Lena che può darci una mano!! 😉

Lena ha deciso infatti di farti un gustosissimo regalo: una ricetta tratta proprio dal suo libro “Il Tao e l’arte dei fornelli”. Facci sapere se ti è piaciuta (ma ne siamo certi!). Eccola qui.

TORTA DI PERE E CIOCCOLATO

100g di fecola di patate
200g di farina di farro integrale
½ bicchiere di olio di mais
2 uova
1 bustina di lievito per torte
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
150 g di malto di riso (oppure 100g di zucchero di canna integrale)
2 cucchiai di noci tritate
¼ di cucchiaino di cannella in polvere
2 pere affettate
sale marino integrale
1 noce di burro e 2 cucchiai di zucchero di canna integrale per lo stampo

In una tortiera che possa andare sul fuoco sciogliere il burro, amalgamare lo zucchero e fare leggermente caramellare. Unire le pere e fare insaporire. Aggiungere la cannella. Quando la frutta è tiepida, disporla a raggiera nella teglia. Battere le uova con il malto e l’olio, aggiungere il cacao, le noci, le farine e per ultimi il lievito setacciato e un pizzico di sale. Versare il composto sulle pere e infornare a 180°C per 30-35 minuti. Lasciare intiepidire la torta e capovolgerla su un piatto da portata.

Questa torta:
– tonifica il Qi
– nutre lo Yin
– disseta, crea liquidi
– umidifica Lu e Li (Polmoni e Intestino Crasso)

Buon ascolto e buon appetito!!

Daria & Maximilian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.