Rimedi naturali: chi può porre limiti a ciò che possiamo fare o sperimentare?

Daria & MaximilianIntervisteLascia un Commento

Tempo di lettura: 4 minuti

Ho incontrato la naturopatia per la prima volta circa sei anni fa, a causa (o grazie!) a delle fastidiose macchie rosse sulla pelle che mi erano spuntate qua e là e che volevano farsi sentire e vedere a tutti costi, essendo perlopiù sulle braccia e provocandomi un prurito quasi insostenibile.

Ovviamente al loro primo apparire non me ne preoccupai più di tanto: prima una piccola macchiolina che mi chiedeva insistentemente di essere grattata, poi un’altra e un’altra ancora, ma senza che io per diverse settimane gli dessi peso o mi prendessi un po’ di tempo per soffermarmi a capire cosa stesse succedendo. “Sarà stato il sole”, pensai tra me e me, “la mia pelle delicata non accetta esposizioni prolungate al sole e si vede che ho esagerato negli ultimi tempi con la tintarella!”

Così per un po’ di tempo ho continuato con la mia vita “normale”, finché le mie macchie sono diventate talmente grandi e fastidiose che non ho più potuto ignorarle, e ho iniziato quindi, grazie ai consigli di Max (che avevo conosciuto da poco) a provare vari rimedi naturali per provare a “liberarmene”. Ma purtroppo questi rimedi non funzionarono come speravo, anche se riuscirono a darmi un po’ di sollievo e ad evitare che mi scorticassi le braccia da sola a forza di grattarmi (ed evidentemente non potevo liberarmi così facilmente da queste nuove compagne di vita)!!

Erano macchie davvero strane, prudevano come una psoriasi o come l’eritema, ma erano rosse fuoco, di forma irregolare e piano piano crescevano, crescevano e crescevano e si conquistavano sempre nuovi spazi sulla pelle delle mie braccia (e non solo).

Dopo un paio di mesi, quando iniziarono a spuntarmi delle macchie anche sul seno, fui presa dalla disperazione e cominciai a pensare che forse sarei dovuta andare da un medico e farmi dare qualcosa di molto potente (e chimico ovviamente)… non perché credessi nei medicinali di sintesi ma perché ero stanca di quelle “stigmate” sulla pelle, che oltre a farmi male mi facevano vergognare terribilmente davanti agli altri.

E ci andai purtroppo (o per fortuna), e vissi un’esperienza così brutta che mi servì a convincermi del fatto che non sarei più andata in un ospedale a farmi visitare da un dottore… ovviamente mai dire mai, e soprattutto non posso generalizzare, ma sicuramente quell’esperienza in quel momento mi aiutò ad andare in una certa direzione. Il medico dermatologo non si alzò nemmeno dalla sua sedia per visitarmi, mi guardò le braccia e le macchie a distanza, seduto dietro la sua scrivania, e dopo due minuti mi fece una ricetta per una pomata al cortisone. “Da cosa sono provocate queste macchie secondo lei?” “Dallo stress” mi rispose il medico. Fine della seduta, tempo 10 minuti ed ero già fuori dall’ambulatorio. E non sto romanzando, è andata proprio così.

A questo punto Max mi disse: “Che ne pensi di andare da Soili? Credo proprio che possa aiutarti…” E così conobbi Soili, e iniziai la mia avventura nel mondo della naturopatia…

Arrivata alla Lumen la prima cosa che Soili mi chiese di fare fu di compilare un questionario e rispondere ad alcune domande sulle mie abitudini alimentari e di vita. Dopo questo primo passo ci spostammo per fare il trattamento vero e proprio. Quando entrai nella stanza per i trattamenti mi sentii subito bene: c’era una bella musica rilassante in sottofondo, candele accese e incensi profumati. Tutta la stanza era come una carezza, e io mi sdraiai sul lettino decisamente confortata.

Poi iniziai a parlare. Soili mi faceva delle domande su di me e sulla mia vita, e ascoltava con attenzione ogni mia parola, osservava il mio corpo mentre parlavo, i miei gesti, la mia postura etc.

Mi sono sentita davvero ascoltata, ho percepito il suo interesse e la sua totale partecipazione a ciò che stavo raccontando, e ho sentito venir fuori dalla mia bocca parole e frasi che non sapevo di avere dentro di me… mano a mano che parlavo, aiutata dalle domande di Soili, vedevo prendere forma tutto un vissuto che avevo voluto tener nascosto dentro, di cui non ero consapevole, e che ora stava chiedendo a gran voce di essere ascoltato.

Le macchie erano messaggere di qualcosa di molto più grande che chiedeva di potersi esprimere, erano lo specchio di una parte di me che allora non volevo vedere né accettare, e che quindi mi provocava fastidio prudendo e bruciando come una scottatura, ma che doveva venire fuori, che dovevo vedere, il tempo era maturo per me.

Soili mi diede vari rimedi naturali per aiutare il mio corpo a ritrovare il suo equilibrio, tra cui i fiori di Bach, l’argilla, e anche la pipì. Sì, la pipì, nonostante le mie resistenze iniziali, ho scoperto essere un rimedio eccezionale per la pelle in caso di scottature e bruciature, e mi ha insegnato come il nostro stesso corpo ci possa fornire a volte la soluzione ad alcuni dei nostri problemi!! Per me è stata una scoperta fantastica 😉

Ma ovviamente se io non avessi fatto, attraverso l’aiuto di Soili, tutto il percorso di ascolto di me stessa e di presa di coscienza di ciò che il corpo mi stava dicendo, probabilmente non avrei risolto il problema delle macchie… o forse sì, ma altrettanto probabilmente dopo un po’ di tempo questo si sarebbe riproposto in altre forme, chiedendo ancora una volta di essere ascoltato.

Dopo circa tre sedute di naturopatia le macchie iniziarono ad attenuarsi, e nel giro di qualche mese, sparirono del tutto… miracoli di Soili, della medicina naturale o del corpo? Beh, chi può dirlo, sicuramente se la nostra stessa vita è un miracolo quotidiano, chi può porre limiti a ciò che possiamo fare o sperimentare? Non poniamoci dei limiti, ascoltiamo e lasciamo che questo miracolo avvenga ogni giorno in noi! Ringrazio Soili per avermi aperto a questo infinito mondo di possibilità…

Soili è Naturopata e Kinesiologa e da quasi 20 anni utilizza esclusivamente un approccio naturale alla salute e alla guarigione.

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-48/

Dal 1997, all’età di 20 anni, Soili ha scoperto che poteva prendersi cura di se stessa senza farmaci e così ha fatto. Ha incontrato LUMEN, Istituto per la Medicina Naturale e ha iniziato il suo percorso di vita e di studi. Mai stanca di fare esperienze e apprendere, ha seguito corsi di vari tipi e generi e insegna RIMEDI NATURALI, MEDICINA TRADIZIONALE CINESE, KINESIOLOGIA e DANZE DI GURDJIEFF. L’esperienza acquisita in 13 anni di trattamenti naturopatici le ha mostrato la validità dei rimedi naturali dove le applicazioni di argilla e quelle idroterapiche sono tra le più consigliate per ritrovare lo stato di salute.

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-48/

Buon ascolto!

Daria e Maximilian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.