Il segreto degli Alchimisti per trasmutare la materia (e creare Oro) è stato finalmente svelato!

Daria & MaximilianIntervisteLascia un Commento

Tempo di lettura: 3 minuti

C’è stato un tempo in cui ingenuamente credevo che gli antichi Alchimisti avessero davvero il potere di trasformare il Piombo in Oro, grazie alla mitica Pietra Filosofale.

Poi sono arrivati i nuovi Alchimisti a spiegarmi che era tutta una metafora. In realtà la trasmutazione degli elementi era un modo per descrivere il nostro percorso di crescita e “trasmutazione” individuale.

Ok, la cosa aveva senso e l’ho presa per buona. E per un certo periodo ho pensato che la trasmutazione fosse SOLO questo. Crescita personale, di quella tosta. Niente a che vedere con le trasformazioni della materia e con il Piombo che diventa Oro.

Infine ho incontrato Luca Chiesi e grazie a lui ho scoperto un mondo più grande. Immensamente più grande… e molto più affascinante.

Luca Chiesi si è laureato in Ingegneria e ha svolto la sua tesi di Laurea sulle Trasmutazioni della materia e le Reazioni Nucleari a Debole Energia. Forse la prima in Italia sull’argomento.

Trasmutazioni a Debole Energia? Che diavoleria è mai questa?

In poche parole… secondo le ricerche svolte da Luca Chiesi, le trasmutazioni della materia non solo sono possibili, ma accadono continuamente sotto ai nostri occhi, in natura e anche nel nostro corpo.

E diversi scienziati hanno scoperto come ricreare queste trasmutazioni in laboratorio e ottenere risultati prevedibili e misurabili. Con apparecchiature molto semplici e con pochissima energia. E lo hanno scoperto più di 100 anni fa.

Nel suo libro “La Struttura Nascosta del Mondo”, Luca raccoglie numerose ricerche nei campi più disparati: fisica, chimica, botanica, agronomia, biologia, geologia, archeologia, eccetera…

Tantissimi diversi ricercatori hanno osservato, in modo indipendente, come la materia trasmuta spontaneamente e continuamente, trasformando un elemento in un altro: ad esempio il Sodio in Potassio o il Calcio in Magnesio, ma in teoria questo vale per tutti gli elementi della Tavola Periodica (anche se finora solo alcune trasmutazioni sono state testate con successo a livello sperimentale).

Trasmutare il Mercurio in Oro: fatto!

Diversi scienziati sono riusciti a trasmutare il Mercurio in Oro, oppure ad abbattere la pericolosa radioattività di alcune scorie e rifiuti tossici radioattivi, rendendoli relativamente innocui.

Molti esperimenti di trasmutazione sono stati ottenuti con successo anche nei laboratori delle scuole, con attrezzature relativamente semplici, economiche e sicure, a bassa energia.

Non trovi incredibile che la Pietra Filosofale degli antichi Alchimisti sia oggi nelle nostre mani… e quasi nessuno lo sa?

Questa Pietra Filosofale non è un oggetto fisico, ma la pura conoscenza della struttura dell’atomo e delle leggi della Fisica. Una Fisica che secondo alcuni scienziati andrebbe completamente riscritta.

La scoperta che può cambiare il mondo.

Con questa conoscenza potremmo eliminare le scorie radioattive in tempi brevissimi, potremmo trasformare le sostanze inquinanti e nocive in altre relativamente più innocue, potremmo creare fonti di energia PULITE, SICURE e SOSTENIBILI, senza scorie radioattive o centrali nucleari che esplodono, ma non solo…

Una delle implicazioni più grandi di questa scoperta è legata alla nostra alimentazione e quindi alla nostra salute.

Il nostro corpo fisico è in grado di trasmutare le sostanze e lo fa in continuazione. Così come lo fanno tutte le altre piante e gli animali (tutti gli esseri viventi lo fanno).

Pensiamo che per curare una carenza di Calcio dobbiamo assumere necessariamente Calcio. Le nuove scoperte ci dimostrano invece che per curare la carenza di Calcio potremmo assumere anche Magnesio o Potassio.

Eppure tutto questo per la Fisica Classica è inspiegabile, quindi impossibile.

Anziché migliorare la vecchia teoria classica, che non è in grado di spiegare e descrivere le trasmutazioni, si preferisce ignorare questa clamorosa evidenza sperimentale per non contraddire la versione ufficiale della scienza. Insomma, si fa finta di niente e si va avanti così.

In questa intervista con Luca Chiesi parliamo delle Trasmutazioni e delle Reazioni Nucleari a Debole Energia, ma anche di alimentazione, di Yin e Yang e… del grande Georges Ohsawa.

Ebbene sì, grazie a Luca ho scoperto che il padre della macrobiotica, Georges Ohsawa, era un grande scienziato e lui stesso aveva studiato e osservato le trasmutazioni a debole energia, riuscendo anche a ottenere in laboratorio uno speciale ferro con qualità eccezionali, che venne poi chiamato G.O.S., acronimo di Georges Ohsawa Steel (Acciaio Ohsawa).

https://www.supernaturalcafe.it/podcast/episodio-64/

E’ tutto spiegato in questo libro. Che però è quasi introvabile.

Prima ti ho parlato del libro che ha scritto Luca Chiesi sull’argomento. Io l’ho letto e mi ha affascinato. E’ un libro semplice, comprensibile anche per chi non ha studiato fisica o chimica. Potrebbe leggerlo anche un adolescente (e sono convinto che potrebbe cambiare in meglio la sua visione del mondo).

Il libro è stato pubblicato nel 2007 e da allora non è più stato ristampato. E’ esaurito ovunque, non puoi trovarlo nei negozi e nelle librerie. Ne rimangono solo 200 copie, a casa di Luca.

Il libro costa solo 12 € (con spedizione gratuita), ma può davvero cambiare la tua visione del mondo.

L’unico modo per averlo, prima che sia definitivamente esaurito, è comprarlo dal sito di Luca Chiesi, cioè qui:

http://www.lastrutturanascostadelmondo.com/

Nel sito di Luca puoi anche scaricare gratuitamente un estratto in pdf di 26 pagine in cui vengono riassunti i concetti principali del libro (meglio di così!!!)

Bene, ti auguro buon ascolto e se l’argomento ti affascina e vuoi saperne di più, lascia un commento nella pagina dell’intervista.

E mi raccomando non lasciarti scappare la tua copia del libro (abbiamo migliaia di ascoltatori, quindi andrà esaurito molto velocemente).

Un abbraccio!

Maximilian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *